LIT Verlag Zum LIT Webshop

 
Guido Cariboni
La via migliore
Pratiche memoriali e dinamiche istituzionali nel "liber" del capitolo dell'abbazia cistercense di Lucedio
Reihe: Vita regularis - Ordnungen und Deutungen religiosen Lebens im Mittelalter. Editionen
Bd. 3, 2005, 256 S., 29.90 EUR, 29.90 CHF, br., ISBN 3-8258-9161-5


Elementi intimamente individuali come il senso della morte, la ricerca della salvezza personale, o la memoria di sé e dei propri familiari, fino a rendere presente chi è defunto o chi è lontano, denotano anche una forte connotazione comunitaria e istituzionale coinvolgendo i campi più concreti del vivere, come la struttura dei gruppi sociali e gli aspetti economici. Il liber del capitolo di Lucedio offre un campo di osservazione senza dubbio privilegiato per cogliere sia in che modo la forma istituzionale innovativa dell'ordine cistercense influenzò e in un certo senso plasmò le pratiche memoriali, sia come la rete monastica stessa, abbazia per abbazia e nel suo complesso, fu condizionata da una concezione della salvezza individuale senza dubbio originale. Tutto questo in una dinamica di rapporti tipica dell'esperienza cistercense in cui ogni cenobio mirava, per emulazione, a riflettere nel piccolo la forma di tutto l'ordine e viceversa, e somiglianze via via sempre crescenti collegavano così l'uno con il tutto e il tutto con l'uno.





(c) LIT Verlag Berlin-Münster-Wien-Zürich-London - Impressum/Kontakt